CICCONE
Home
Biografia
Opere
Mostre
Notizie
Libri & Stampe
Contattaci
English

 

 


Comunicato Stampa
Personale in San Frediano
Ceri Vintage Backyard

3-17 ottobre 2009


di Christiana V. Ciccone
AAntonio Ciccone
Personale in San Frediano

Con la nostra mostra PERSONALE IN SAN FREDIANO, rendiamo un omaggio al quartiere che ci ospita da decenni.  In effetti, mio padre, Antonio Ciccone, affittò il suo primo studio di pittura in San Frediano nel 1960!  Chissà se lo scelse perché San Frediano è rinomato come il quartiere degli artigiani e degli artisti, o perché si era innamorato del giardino al suo interno, o perché fosse vicino allo splendido giardino di Boboli, a Porta Romana e alle antica mura di cinta della sua amata città d’arte…Bisognerà che prima o poi, glielo chieda. Altri studi si sono susseguiti, tutti in San Frediano: Borgo San Frediano, Borgo della Stella e Via dei Serragli.
 
Questa non è la prima mostra che teniamo nel rione.  Ricordiamo: Galleria Studio, Borgo S. Frediano, 1975 - Dolce Vita, Piazza del Carmine, 1988 - Florence Dance Center, Borgo della Stella, 1991, 1993 – Studio d’Arte Il Moro, Borgo della Stella, 1993 – SAP Ex Convento del Carmine, Piazza del Carmine, 2000  – Convitto della Calza, Piazza della Calza, 2002.

Le opere in esposizione sono una sintesi di varie serie di lavori che collegano Ciccone alla sua Florentia.  Si tratta di un assaggio di alcuni “Omaggi” – rievocazioni, segni di gratitudine e felicità interiore che caratterizzano la natura del maestro. 

Omaggio a Brunelleschi, Omaggio a Benvenuto Cellini, Omaggio a Michelangelo svelano  le opere di alcuni maestri che hanno segnato lo sviluppo dell’artista negli anni della sua formazione e che oggi egli disegna da innumerevoli punti di vista. 
Molta ispirazione deriva da lunghe passeggiate ed infinite soste nelle piazze fiorentine, le quali sono oggetto di un cosmo di fotografie scattate da inebriati viaggiatori.  Anche Ciccone le fotografa, le studia e le rappresenta quali suoi ambienti famigliari: Omaggio a Santa Maria Novella – illustra un gioioso nonno che gioca col nipotino e Sull’Arno raffigura lo stesso nonno, in passeggiata con una nipotina sulle spalle e la Chiesa di San Frediano in Cestello sullo sfondo.

Egli studia la luce, il cielo con le sue nuvole. Osserva l’architettura e l’arte circostante.
Assorbe il movimento cittadino e celebra le persone che lo animano. Ciccone riserva un omaggio anche agli “osservatori” come lui: Osservando il Perseo, Conversazione, Arno.
La mostra è fornita di una scelta di ritratti, amici vicini all’artista nel lavoro, fra i quali: Annigoni e Rosella, Stefano De Rosa, Eugenio Giani, Pier Francesco Listri, Mauro Pagliai, John T. Spike.
Lamberto Banchi, bronzista di Via dei Serragli è ritratto con il suo seghetto a traforo.  Marga e Keith della Florence Dance Center sono i protagonisti di una grande serie di opere dedicate alla danza.
 
Un programma di eventi è stato creato per accompagnare il periodo della mostra.

Christiana V. Ciccone

 

    




Home  |  Biografia  |  Opere  |  Mostre  |  Notizie  |  Libri & Stampe  |  Contattaci  |  English

Copyright 2005 Antonio Ciccone       Tutti i diritti riservati       Riproduzione delle immagini vietata